Visualizzazioni totali

22/03/16

TEST DI PERMEABILITA' INTESTINALE

Tempi di consegna del referto: 10 giorni, escluso il giorno del prelievo, il sabato e i giorni festivi.
Affinché il test di permeabilità intestinale non venga falsato, è necessario che ci si attenga a precise norme nei giorni e nelle ore che lo precedono. In particolare si dovrà: 4 settimane prima del test: non assumere antibiotici. 2 settimane prima del test: non assumere farmaci antisecretori, probiotici e prebiotici. non assumere lassativi a base di lattulosio. 1 settimana prima del test: non utilizzare farmaci antinfiammatori e aspirina per le donne in età fertile: il ciclo mestruale deve essere terminato da almeno una settimana. Il giorno prima del test. Colazione: non deve prevedere alimenti a base di latte Pranzo e cena: saranno costituiti unicamente da riso bollito e carne e/o pesce alla griglia. Non si deve bere birra, vino e liquori. Non si devono assumere alimenti ad alto contenuto di fibre e carboidrati (pane, pasta, verdura, frutta, biscotti, caramelle, cioccolata, prodotti dietetici senza zucchero, gomme da masticare, bibite in genere, gelati e prodotti di pasticceria). La cena dovrà essere consumata entro le ore 20.00, dopo è consentita solo l’assunzione di acqua. Mattina dell’esame: svuotare regolarmente la vescica, a digiuno quindi bere due bicchieri di plastica colmi di acqua e trattenere le urine fino all’arrivo in laboratorio.
SIGNIFICATO CLINICO
Il rapporto Lattulosio/Mannitolo, consente di valutare la permeabilità della parete intestinale e la sua capacità di assorbimento. Mannitolo e Lattulosio sono due zuccheri inerti, non met
abolizzati dall’intestino, e quindi la quota assorbita di questi due zuccheri si ritrova completamente escreta nelle urine entro 6 ore. Il mannitolo, viene assorbito agevolmente attraverso la mucosa intestinale. Nell’intestino sano la percentuale di assorbimento del mannitolo è del 14%. Valori inferiori sono indice di alterato assorbimento intestinale. Al contrario il lattulosio, in condizioni fisiologiche viene assorbito assai scarsamente, meno dell’1%. Valori più elevati si presentano in condizioni di alterato assorbimento intestinale.
INDICAZIONI CLINICHE
Malattia cronica intestinale (M.C.I.), celiachia, giardiasi, sprue. Diagnosi differenziale con le patologie funzionali del colon (colon irritabile). Monitoraggio della M.C.I.
continua qui la tua lettura: www.facebook.com/notes/achille-daga/test-di-permeabilita-intestinale/822675197841406

Nessun commento:

Posta un commento