Visualizzazioni totali

20/08/13

I quattro elementi della vita, sole-aria-acqua-terra



La salute completa comprende corpo, mente e spirito. Oggi si stanno costruendo malattie  nuove sulle difficoltà dell’anima: ansia, angoscia, panico, depressione, auto svalutazione.
Le medicine chimiche hanno un effetto limitato e possono cambiare il carattere. È bene  affidarsi al potere curativo delle parole che danno uno sguardo nuovo sulla vita: “Nulla è  cambiato tranne il mio modo di pensare, così tutto è cambiato!”.





I quattro elementi della vita, sole-aria-acqua-terra sono anche elementi curativi.

Il sole si collega al contatto con la luce che aiuta il cervello a produrre serotonina
neurotrasmettitore della felicità. Si collega la calore, all’equilibrio termico del corpo, alla combustione degli zuccheri….
L’aria si collega al respiro che è il primo cibo. Con opportuni esercizi puoi allargare la gabbia toracica per far affluire più ossigeno e avere più vitalità.
L’acqua trasporta i nutrienti, pulisce e drena le tossine. È opportuno bere con abbondanza specialmente al mattino presto e alla sera tardi. Per osmosi in due minuti l’acqua entra nel flusso sanguigno e i reni filtrano meglio il sangue.
L’elemento terra si collega al cibo. I nutrizionisti suggeriscono cibi naturali completi:
verdure fresche, frutta di stagione, succhi vegetali, semi germinati e zuccheri naturali.
Il germoglio è vita nascente piena di potenza. La scorza del grano che germoglia è fibra naturale che aiuta i movimenti dell’intestino. Il pane bianco e lo zucchero bianco sono cibi impoveriti che bruciano improvvisamente squilibrando la Insulina; invece gli zuccheri naturali vengono assimilati lentamente assieme agli oligominerali (Gunther Schwab, “La cucina del diavolo”).
C’è poi la medicina del movimento che insegna a sfiatare il nervosismo erratico: lo stress stringe, il relax allarga. Il movimento energico aiuta le cartilagini e muscoli a tenersi flessibili.
 C’è il tentativo di affidare i compiti dell’anima alle medicine. Gli inventori delle malattie  convincono di essere malati laddove ci si può curare con parole-guaritrici. “La volontà di significato guarisce e promuove” (V. Frankl, Alla ricerca di un significato per la vita, Logoterapia).
Non c’è fatalità, determinismo: tu puoi distanziarti da ciò che accade, organizzare il flusso  dei pensieri e decidere che cosa pensare. La mente è medico, medicina e terapia. Tu puoi cambiare la vita col pensiero, tu puoi seminare convinzioni positive, liberanti. Leggi: Matthieu Ricard, Il gusto di essere felici.
I giornali riportano conseguenze pericolose dei farmaci Prozac, Ritalin, Praxil…. Essi possono cambiare la personalità e provocare incubi, compulsioni, nausea, allucinazioni…. La  chimica non basta per star bene. Solo l’uomo è quell’animale speciale che può ammalarsi di angoscia quando non riesce ad affezionarsi alla vita. C’è bisogno di sapienza-sapore-gusto di vivere. Per questo motivo oggi si riscopre il valore della filosofia bella, semplice, popolare che aiuta ad apprezzare la vita, a vivere la gratuità del presente con gentilezza e compassione.
www.scuoladelvillaggio.it

Nessun commento:

Posta un commento