Visualizzazioni totali

05/12/13

Cannabis sativa (Bedrocan), farmaco galenico in Farmacia

Alcune farmacie aderenti a Farmagalenica sono in grado di realizzare farmaci e preparazioni galeniche a base di bedrocan(Cannabis sativa inflorescenze femminili essiccate) per i medici e pazienti che ne avessero bisogno, nella Sclerosi Multipla (NON Sclerosi Laterale Amiotrofica), nell’inappetenza da chemioterapiao HIV e (in base alla legge Di Bella 94/98) nel trattamento del dolore o altre indicazioni.
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=3842&area=sostanzeStupefacenti&menu=sostanze
Infatti, il Ministero della salute con DM 23/01/2013, GU n. 33 del 08/02/2013 ha inserito nella Tabella II, sezione B, i medicinali stupefacenti di origine vegetale a base di Cannabis (sostanze e preparazioni vegetali, inclusi estratti e tinture) con entrata in vigore il 23 febbraio 2013.
Tale decreto conferma la possibilità di utilizzare in terapia, non solo il delta-9-tetraidrocannabinolo o THC, ma anche i composti vegetali che lo contengono.
Non è quindi necessario alcun modulo di importazione dall’estero o autorizzazione, ma la sola ricetta del medico.
Esistono 3 varietà teoricamente utilizzabili:
  • bedrocan: titolato al 19% in THC (Delta-9-tetraidrocannabinolo o dronabinolo) e < 1% in CBD (cannabidiolo)
  • bedrobinol: titolato al 12% in THC (Delta-9-tetraidrocannabinolo o dronabinolo) e < 1% in CBD (cannabidiolo)
  • bediol: titolato al 6% in THC (Delta-9-tetraidrocannabinolo o dronabinolo) e < 7,5% in CBD (cannabidiolo)
Dei 3 preparati vegetali di cannabis sativa, però, l’unico per ora importato in Italia dal grossista è il bedrocan, per cui i medici DEVONO prescrive solo quello. Si consideri inoltre che il costo dei 3 preparati sarebbe pressoché identico: ne consegue che essendo il bedrocan quello con il più alto titolo, è sufficiente usarne un quantitativo minore rispetto al bedrobinol e bediol. Questo si riflette sul costo finale della preparazione che, a parità di contenuto di THC, ha un prezzo inferiore.
Poiché il bedrocan presente nelle Farmacie viene importato dall’Olanda, i costi di importazione e lavorazione sono abbastanza elevati (la spesa è fiscalmente detraibile in quanto medicinale), ma dipendono moltissimo dalla quantità di cannabis richiesta per dose e dal numero di dosi.
Dal punto di vista della ricetta medica, è necessaria una Ricetta Non Ripetibile redatta su ricettario privato (“c.d. “ricetta bianca”) prescritta da un medico Neurologo (senza alcuna particolarità) o da qualsiasi altro medico (oncologo, medico di base, ecc…) nel rispetto dei formalismi previsti della legge 94/98 (Legge “DiBella”).
Per ulteriori chiarimenti e spiegazioni sulla ricetta, fare riferimento aquesto post di legislazione.
Per cercale quali Farmacie di Farmagalenica preparano il Bedrocan, utilizzare il motore di ricerca cercagalenico.it (si aprirà una nuova pagina).
IMPORTANTE: per Legge e su esplicita richiesta del Ministero della Salute, ogni Farmacia che si approvvigiona di cannabis sativa deve dichiarare per iscritto e ad ogni ordine, che non cederà MAI la cannabis in quanto tale (nei contenitori sigillati da 5 grammi che vedete nella foto di questo post), ma solo dopo averla ripartita nelle dosi indicate dal medico in ricetta.
Per questo, la Farmacia prepara delle cartine/bustine contenenti la dose indicata dal Medico (es. 100mg), pronte per essere usate per infusione o via inalatoria.
Al momento della dispensazione del bedrocan, verranno fornite tutte indicazioni (a voce e scritte in un protocollo) necessarie al corretto utilizzo della Cannabis, alla sua conservazione, alla sua preparazione, ecc…
Fondamentalmente, la somministrazione terapeutica viene effettuata o medianteinfusione (con metodiche descritte nel protocollo che forniamo) o tramiteinalazioni/vaporizzazioni orali (mediante l’utilizzo di dispositivi appositi, NON venduti in Farmacia).
La posologia dei derivati della Cannabis è estremamente variabile e dipende da numerosi fattori che concorrono a determinare il dosaggio; tra i fattori più rilevanti vi sono:
  • sesso
  • età e peso del paziente
  • natura della patologia
  • tipo e gravità dei sintomi
  • risposta individuale
  • terapie concomitanti
  • via di somministrazione
In letteratura generalmente la posologia si riferisce al contenuto in milligrammi di THC, pur sapendo che il fitocomplesso comprende altri principi attivi che possono influire sull’effetto farmacologico. I derivati della Cannabis, incluso il bedrocan possono essere somministrati per via orale o inalatoria.
La via orale prevede la preparazione di una tisana da assumere una o più volte durante la giornata.
La via inalatoria prevede l’utilizzo di speciali apparecchi riscaldatori/vaporizzatori  ed una serie di inalazioni ripetute.
La scelta della via di somministrazione influisce notevolmente sulla farmacocinetica e sulla farmacodinamica del farmaco:
  • la via inalatoria comporta un rapido assorbimento dei principi attivi ed una rapida comparsa dell’effetto (circa in 15 minuti). I picchi ematici sono elevati e l’eliminazione rapida.
  • la via orale oralmente, comporta una comparsa degli effetti dopo 30-90 minuti raggiungendo il picco massimo dopo due o tre ore. L’effetto si prolunga per altre 4-8 ore e l’eliminazione è graduale.
Nota importante: si raccomanda di non “fumare” il farmaco in quanto la combustione determina una notevole perdita di principi attivi (fino al 40%).
Normalmente la preparazione viene preparata in farmacia entro 24-48 ore, (salvo difficoltà di reperimento della materia prima) ed ha una validità (calcolata con parametri stabiliti per legge) di circa 4-5 mesi. (Dr. Marco Ternelli )

Farmacie Galeniche aderenti al BEDROCAN 

http://www.cercagalenico.it/farmacie_galeniche/cartine/cannabis
BASTA INSERIRE LA VOSTRA CITTA' DI DOVE SEI E  PREMERE cerca

Nessun commento:

Posta un commento