Visualizzazioni totali

10/12/13

PSA

È un esame che possono fare tutti?
Il PSA si prescrive solo agli uomini perché è un indicatore di possibili malattie dellaprostata, organo esclusivamente maschile. È indicato a chi ha avuto una diagnosi ditumore alla prostata per tenere sotto controllo la malattia e in chi ha disturbi che ne fanno sospettare la presenza.Il suo uso per la diagnosi precoce in persone senza sintomi, cioè come test discreening, è invece discusso, ma la maggior parte degli esperti concordano che non è mai indicato oltre i 70 anni di età; sotto i 50 anni alcuni lo consigliano solo se ci sono stati in famiglia altri casi della stessa patologia.
È bene inoltre sapere che i valori crescono naturalmente con l'età e in presenza di ipertrofia benigna della prostata, una condizione estremamente comune.
Gli individui di origine africana tendono inoltre ad avere livelli più alti di PSA, al contrario degli asiatici che in genere li hanno più bassi, così come gli obesi più gravi.

Occorre qualche tipo di preparazione particolare all'esame?Per ridurre il rischio di errore dell'esame è importante non effettuare il prelievo se si ha un'infezione delle vie urinarie in corso. Non bisognerebbe avere svolto un'intensa attività fisica né sessuale nelle 48 ore precedenti all'esame, perché entrambe queste condizioni possono innalzare i livelli del PSA nel sangue. Valori sopra la norma possono essere dovuti anche a un'esplorazione rettale eseguita dal medico nell'ultima settimana o a una biopsia della prostata nelle ultime sei.Al contrario, alcuni farmaci o prodotti di erboristeria per la cura della prostata possono mascherare livelli alterati di PSA, per cui è importante segnalare al medico la loro eventuale assunzione.

Nessun commento:

Posta un commento