Visualizzazioni totali

30/03/15

CARI NEUROLOGI


FATE TESORO DI QUELLO CHE DICONO I VOSTRI COLLEGHI ..............
LINEE GUIDA NELLA SUPPLEMENTAZIONE DI VITAMINA-D
L.Tafaro, R. Benvenuto, A. Martocchia, I. Indiano, P.Frugoni, E. De Marinis, M. Stefanelli, S.Cola, S.Pascali, A. Devito, P.Falaschi 
U.O Geriatria II Facoltà di Medicina e Chirurgia. Sapienza Università Roma. Az Osp S.Andrea
IN CONCLUSIONE, SE L’OBIETTIVO CHE OGNUNO DI NOI MEDICI HA È QUELLO NON SOLO DI NON NUOCERE AI NOSTRI PAZIENTI MA ANCHE DI GUARIRLI, OMETTERE DI TRATTARE UNA SITUAZIONE COME LA CARENZA DI VITAMINA D CON UNA SUPPLEMENTAZIONE CHE SI È DIMOSTRATA SICURA, TOLLERATA E A BASSO COSTO, NON È SOLO UNA SUPERFICIALITÀ MA PUÒ DIVENTARE UNA VERA E PROPRIA OMISSIONE DI CUI POTREMMO DOVER RISPONDERE NEI PROSSIMI ANNI NON SOLO A LIVELLO DI COSCIENZA PERSONALE MA ANCHE, A LIVELLO LEGALE.

............. CONTINUATE LA LETTURA AL SEGUENTE LINK, MOLTO INTERESSANTE!
@achille daga.

Nessun commento:

Posta un commento