Visualizzazioni totali

08/04/14

MP40X

Grazie al Doc. PierLuigi Vilei  info del 4 aprile
Ecco il sangue “artificiale” che protegge dall’ipossia
Il <sangue “artificiale” MP40X derivato dall’emoglobina umana> può essere utilizzato per eseguire trasfusioni d’urgenza, ma non solo: è dotato anche di una inaspettata funzione protettiva contro i danni arrecati ai tessuti e agli organi dall’ipossia e dall’ipovolemia. Lo dimostra lo studio condotto sugli animali dai ricercatori dell’Università di Milano in collaborazione con l’Università di San Diego. I risultati sono pubblicati sulla rivista Transfusion.
Gli esperimenti hanno dimostrato che la presenza di MP4OX nel sangue scatena una serie di risposte molecolari che suscitano nei neuroni cerebrali la capacità di difendersi dal danno causato dall’ipossia e dall’ipovolemia.
“Si tratta di un risultato straordinario – sottolinea Michele Samaja dell’Università di Milano - perché il composto si dimostra in grado di indurre nelle cellule la resistenza contro lo shock causato dagli stessi motivi che portano a considerare la trasfusione del sangue come un’opportunità terapeutica. Ha quindi proprietà che potremmo definire, almeno in alcuni casi, terapeutiche rispetto alle attuali necessità di ricorso alle trasfusioni. Resta ovviamente molto da fare – continua Samaja - ma se i risultati fossero confermati dai successivi step di sperimentazione, ci troveremmo di fronte ad applicazioni terapeutiche finora insospettate per alcune importanti patologie che colpiscono l’uomo: per esempio negli individui anemici, negli anziani, in alcuni tipi di tumori e di malattie cardiovascolari”. Tornando alla sua funzione di “sangue artificiale”, MP4OX potrebbe inoltre essere usato in sostituzione del sangue da trasfusione durante quelle operazioni chirurgiche che richiedono cospicui quantitativi di sangue e nell’uso d’urgenza: infatti, non richiedendo la tipizzazione del gruppo sanguigno, potrebbe essere usato sul luogo dell’incidente prima del trasporto in ospedale.
Vandegriff KD et al. Impact of acellular hemoglobin-based oxygen carriers on brain apoptosis in rats. Transfusion. 2014 doi: 10.1111/trf.12643

Nessun commento:

Posta un commento