Visualizzazioni totali

04/12/12

Ossigeno-Ozono Terapia (La mia 1 esperienza)



Questo è il risultato della prima visita e del trattamento con dell'Ozonoterapia
 
Ho la sclerosi multipla dal 1976 dal 2010 mi si era scatenata in maniera molto violenta con fortissime crisi molto ravvicinate max ogni 20 giorni, non riuscivo più a stare in piedi e per camminare avevo bisogno di un supporto, oltre a avere vertigini problemi di minzione e tutti i regalini di questa brutta bestia.
2011 ho scoperto anche di avere la CCSVI "Insufficienza cronica cerebrospinale" è con un semplice intervento di angioplastica chiamato PTA mi sono fatta liberare entrambe le mie giugulari chiuse al 90% da lì sono cominciata a stare bene, a camminare da sola risolvere i problemi delle vertigini e della minzione, ma a distanza di un anno alcuni problemi cominciavano a ripresentarsi come le ricadute e il problema di camminare "premetto che nell'intervento di PTA hanno scoperto che sono nata senza le vene lombari" 
Venendo a oggi 10/11/12 negli ultimi tempi non riuscivo più a tirar su la mia gamba sinistra per cui la strusciavo a terra con la possibilità di inciampare, avevo bisogno di un supporto e non riuscivo a stare in piedi nello stesso punto per più di 2 minuti.
Da un po' mi parlavano dell' OzonoTerapia ma avendo purtroppo a causa della crisi e la malattia grossi problemi economici, aspettavo a prendere l'appuntamento.
Adesso ero arrivata a un punto che mi vedevo già a breve nella sedia a rotelle.
Ieri con l'aiuto di una mano divina sono riuscita a andare al 1° appuntamento, entrata nello studio sono rimasta stupita dalle infinità di persone che aspettavano pazienti con un grande sorriso negli occhi e nel cuore, ero stupita si, stupita di atteggiamenti che non avresti mai potuto vedere in nessun'altro studio.
Il mio appuntamento era alle 9 di sera fin tanto che mio marito mi ha detto ma sei sicura, vedrai ti sei sbagliata.
Ma invece no era proprio vero, ..... la gente aspettava pazientemente e con amore, nessuno brontolava ma anzi fra amici si fa anche passare avanti qualcuno che magari ha i figli piccoli, o una persona anziana tutto questo con un grande sorriso sulle labbra.
Io sono entrata alle 11, nel tempo che passava ho avuto modo di conoscere e parlare con un'infinità di persone, non vi racconto le storie ma potrete immaginarle, storie di gente felice, che non gli avevano dato speranze, gente che avrebbe potuto essere cieca, e molto molto altro ancora.
Nel tempo che passa si fa amicizia, ci si vuole bene, come dovrebbe essere sempre, e spero che tutti prima o poi lo capiremo, che serve esser cattivi e voler prevaricare su gli altri, siamo fatti tutti della stessa carne, ... siamo tutti esseri umani.
Sono entrata dal Professor, guarda i miei referti e trova una stenosi al passaggio del midollo cervicale, questo mi spiega aggrava i sintomi della malattia " premetto che questo non me lo aveva fatto mai notare nessuno, e dire che si vede benissimo" 
Poi dice sdraiati ti farò delle punture nella schiena sul collo e su un fianco, poi farai la flebo.
Sono rimasta contenta e sorpresa, felice di iniziare la terapia a cui avevo affidato le mie ultime speranze.
Dopo le prime punture mi ha detto adesso alzati e cammina dimmi come ti senti!
Sono scesa da il lettino con titubanza e paura la paura normale in questi casi.
Con mia sorpresa riuscivo a camminare da sola e alzare la gamba sinistra, non mi sembrava vero e sono scoppiata a piangere di gioia come una bambina.
Barco è una persone eccezionale, anche lui lasciava trapelare dal suo volto simpatico, la gioia di un medico che dedica la sua vita alla sua professione per il bene dei malati.
Oggi ho deciso di fare questo video molto artigianale, già da stamattina alle 7, stanotte ogni tanto mi svegliavo e pensavo domani come sarà?
Stamattina sabato 10 novembre 2012 vi dico che sto bene, come cammino lo vedete dal video, ancora ho poca forza fisica ma se funziona così, è un buon inizio.
Questa è la mia esperienza, non ho fatto il video ieri prima della visita perché non pensavo che mi avrebbe trattato subito, per cui invito chi mi ha visto camminare in questi giorni di scrivere la sua testimonianza, grazie.
Credo che ognuno di noi abbia il diritto di informare, M. Lucia

Nessun commento:

Posta un commento