Visualizzazioni totali

06/11/13

IL FINOCCHIO

 

Fresco e ricco di sali minerali, il finocchio è uno degli alimenti detox per eccellenza. 
Aiuta a combattere la ritenzione idrica ed eliminare i gonfiori, dirette conseguenze di un’alimentazione sbagliata e troppo ricca di sale e povera di acqua.

Per smaltire i liquidi in eccesso che si accumulano, come noi donne sappiamo bene, sul giro vita e sulle cosce, bastano due settimane di dieta disintossicante del finocchio. 
Ovviamente il regime alimentare si basa NON soltanto sul finocchio, ma su altri alimenti, in primis frutta e verdura, noti per le loro virtù detox.

Con sole 9 kcal per 100 grammi, il finocchio è comunque il protagonista della dieta disintossicante e drenante di cui vi parliamo: è ricco di fibre che aiutano nella digestione e di preziosi sali minerali, tra cui il potassio che COMBATTE LA STANCHEZZA.
Bisogna bere tanta acqua, almeno due litri al giorno, e sforzarsi di mantenere questa buona abitudine anche dopo il termine della dieta. In caso di attacco di fame si può masticare lentamente uno spicchio di finocchio crudo che allontanerà subito il senso di appetito, salvando il girovita.
Per contrastare la cellulite, oltre che con la dieta bisogna agire su un altro fronte, ovvero praticare un minimo di attività fisica, camminando con passo spedito 30 minuti al giorno.


Il finocchio è protagonista della dieta anche sotto forma di tisana: consumata durante la giornata, la tisana al finocchio aiuta a combattere i gonfiori addominali e la ritenzione idrica. Si può bere a volontà durante le due settimane di dieta e nelle due successive. Secondo i gusti si può aggiungere liquirizia, anice verde, coriandolo e timo.

A colazione sono previsti un caffè d’orzo senza zucchero e una tazza di latte con 30 grammi di cereali integrali. Per gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio ci si può concedere un vasetto di yogurt magro e un centrifugato di finocchio. I grassi e i condimenti vanno limitati ed è da preferire l’olio extravergine d’oliva.
A pranzo e a cena ci si può sbizzarrire con le ricette a base di finocchio: si possono quindi consumare 50 g di pasta o riso alle verdure, proseguire poi con 50 g di bresaola o 100 g di pollo oppure 200 g di pesce magro con contorno di verdura. A giorni alterni si conclude il pasto con una mela o un mandarino

Nessun commento:

Posta un commento