Visualizzazioni totali

16/05/13

La Sindrome di Budd-Chiari



CARI AMICI AFFETTI O NON DA SM, ANDATE A LEGGERE LA SINDROME DI BUDD CHIARI DOVUTA AD UNA OSTRUZIONE DI UNA DELLE VENE DEL FEGATO CAUSATA IN ALCUNI CASI DA MALFORMAZIONE VENOSA DI TIPO TRONCULARE IN QUESTO CASO, MEMBRANOSO, CHE PORTA NEL TEMPO A CIRROSI. BENE PRATICAMENTE, IN LINEA DI MASSIMA, SONO GLI STESSI MOMENTI FISIOPATOLOGICI DELLA CCSVI. VENE SOVRAEPATICHE O EPATICA DI DRENAGGIO COME ALLO STESSO MODO LE GIUGULARI E L' AZYGOS PER IL CERVELLO ED IL MIDOLLO. IL FEGATO EVOLVE IN CIRROSI(FIBROSI) COME IL CERVELLO SVILUPPA PLACCHE DI NATURA FIBROTICHE. IN QUESTO CASO (S. BUDD-CHIARI) TUTTI D' ACCORDO PER IL TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE (PTA), MENTRE NEL CASO DELLA SM FORSE PERCHE' L' ORGANO INTERESSATO E' DI COMPETENZA NEUROLOGICA NON SI E' D' ACCORDO SUL TRATTAMENTO DELLA PTA. 
QUINDI CAUSA CHE PUO' ESSERE LA STESSA, MOMENTI FISIOPATOLOGICI SIMILI, MA TRATTAMENTI DIVERSI, CHISSA' PERCHE'. .....
..
A VOI LE RISPOSTE






dal web 
La Sindrome di Budd-Chiari è un quadro clinico caratterizzato da ittero,epatomegalia e splenomegalia, ascite e ipertensione portale, causati da una occlusione della vena epatica. Il quadro clinico dei pazienti può progredire nel tempo in cirrosi. Durante tale sindrome si ha un'ipertrofia compensatoria del segmento del fegato che drena indipendentemente nella vena cava inferiore.

Eziologia


Trombosi
Compressione dei vasi causata da una massa esterna come un tumore o una cisti idatidea
Nella donna, gravidanza o utilizzo della pillola contraccettiva
Patologie dell'apparato ematopoietico con quadri clinici caratterizzati da ipercoagulabilità
Infezione

Diagnosi
Il procedimento di diagnosi si avvale del quadro clinico a cui aggiungere esami di laboratorio ed esami strumentali. Gli esami di laboratorio possono comprendere l'analisi degli enzimi epatici (ALT, AST) nel sangue, che suggeriscono un danno al fegato. Lo studio con ecografia addominale, ed in particolare con l'ecocolordoppler, ha un ruolo importante per la possibilità di visualizzare il blocco del flusso nelle vene sovraepatiche e l'inversione del flusso di sangue nella vena porta. Gli altri campi di diagnostica per immagini hanno, invece, un ruolo secondario. La biopsia potrebbe essere utilizzata per differenziare cause di ingrossamento del fegato ed ascite.

Nessun commento:

Posta un commento