Visualizzazioni totali

29/06/12

- La congestione - prevenire è meglio che curare

Il caldo è arrivato, gli stabilimenti balneari sono   aperti, e come ogni anno tra pochi giorni, le spiagge  si riempie  di persone desiderose di rilassarsi e prendere il sole.
Anche quando il mare è una tavola e siamo assolutamente certi delle nostre capacità natatorie, dobbiamo fare attenzione a quello che beviamo e seguire delle norme per la balneazione. 
La congestione(che consiste nel peggiore dei casi in un arresto cardiaco) è spesso troppo sottovalutata e causa di morti che potrebbero essere evitate.


Il detto "prevenire è meglio che curare" nei riguardi delle congestioni non potrebbe essere più vero.Una congestione in atto infatti può essere difficile da gestire e spesso risulta purtroppo fatale.

a) 
Per prima cosa dopo prolungate esposizioni al sole prima di entrare in acqua è meglio stare un quarto d'ora all'ombra. Il contatto con l'acqua fredda dopo ore di bagni di sole è quantomai sconsigliato e pericoloso nonostante molte persone non sappiamo quanto possa essere dannoso. Anche questo può causare una congestione.

b) 
Non bere bevande fresche o ancora peggio ghiacciate. Anche se nell'immaginario collettivo in spiaggia vediamo il tipo con gli occhiali da sole ed una bella coca-cola ghiacciata scordiamoci gli stereotipi.

c
Fare il bagno dopo che la digestione è stata completata, ovvero dopo tre ore dalla fine di ogni pasto, sia esso composto da un panino o da un piatto di pasta. Andate dal medico e fatevi dire quanto fa bene buttarsi in acqua subito dopo mangiato. Non solo è una pessima abitudine ma può addirittura essere fatale!

d)
Bagnarsi lentamente quando si entra in acqua dopo aver rispettato i giusti tempi di attesa per la balneazione.Nel caso che qualcuno in spiaggia sia colpito da congestione (mal di pancia forte,perdita dei sensi, vomito, nausea) o presenti i sintomi tipici di una congestione non esitate a chiamare subito il 118 perchè l'attesa potrebbe risultare fatale.
QUESTI CONSIGLI i non dimentichiamoli  una volta aperto l'ombrellone,  perche'  può realmente salvarci la vita. Troppo spesso dimentichiamo quanto le cose  possono essere fatali.



*************

Se ti capita al mare di dover soccorrere una persona in preda ad una congestione ricordati anzitutto di mantenere calma e lucidità.Afferra l'infortunato prima che rischi l'annegamento. Stendilo all'ombra, a terra e supino e sollevagli la gambe di venti, trenta centimetri con un asciugamano arrotolato.Questa posizione riattiva la circolazione e permette un pronto afflusso di sangue al cervello. Spruzza poche gocce d'acqua sulla fronte. Quando si sarà completamente ripreso somministragli una bevanda zuccherata. Non dare mai da bere all'infortunato se è privo di sensi per non provocare un soffocamento.  

Chiama il 118 o raggiungi il più vicino pronto soccorso se l'infortunato non riprende i sensi in pochi minuti. Stai con l'infortunato fino a una sua ripresa completa. Non somministrargli bevande alcoliche, abbassano la pressione. Agisci nello stesso modo anche se non c'e' stata una perdita dei sensi.
 


Nessun commento:

Posta un commento