Visualizzazioni totali

02/08/12

Rieducazione posturale globale = RPG


 Il nostro sistema muscolare è costituito da:

    muscoli dinamici fasici;

    muscoli statici tonici.

L'attività dei muscoli statici è costante, sia per effetto del tono indispensabile al mantenimento della postura, e paragonabile ad un motore al minimo quando un'automobile è ferma sia per la contrazione necessaria per effettuare i movimenti colpo di acceleratore che fa avanzare l'automobile.
Un muscolo sollecitato in modo permanente tende sempre ad avvicinare le sue estremità, il che provoca inevitabilmente accorciamento e rigidità.
I muscoli della dinamica non conoscono problemi di questo tipo. Non essendo essi indispensabili al mantenimento della stazione eretta sono poco tonici e possono rilassarsi per sedentarietà. E' così per i muscoli addominali.
In fisioterapia l'azione terapeutica deve pertanto essere differenziata. Se i muscoli della dinamica possono essere esercitati in contrazione concentrica per essere rinforzati, i muscoli della statica devono sempre essere esercitati in allungamento.
Di fronte alle aggressioni della vita moderna, è già difficile, per una persona che presenta una colonna vertebrale più o meno normale, evitare le cervicalgie, le dorsalgie o le lombalgie. Perciò il dolore della colonna vertebrale costituisce oggi "il male del secolo".
Il disco intervertebrale, viene compresso dal peso del corpo, soprattutto quando quest'ultimo è eccessivo, ma in ugual maniera per azione dei muscoli destinati a lottare contro la gravità quando si accorciano. Questo componente di schiacciamento può interessare tutte le articolazioni.
Paradossalmente i muscoli che si fanno assumere la posizione eretta, ci comprimono.
Occorre capire, che un muscolo rigido è un muscolo debole. Infatti, oggi si ammette che un gran parte delle lesioni articolari è essenzialmente dovuta ai problemi della postura.
L'obiettivo di ogni riabilitazione è ottenere dei muscoli forti e questo è quanto si prefigge anche la RPG, ma la differenza risiede tutta nell'importanza attribuita al ripristino della flessibilità e nei mezzi impiegati per ottenerlo.

Nessun commento:

Posta un commento